31 Marzo 2020 Curiosità / Mondo Bio / Sostenibilità

Perché scegliere un vino vegano? 3 importanti aspetti che dovresti conoscere.

Una dieta Vegana

Sono in continuo aumento le sezioni “vegan” sugli scaffali dei supermercati, nei negozi e nei ristoranti c’è sempre più scelta di prodotti senza derivati animali: il mondo del cibo e del vino vegano inizia a raccogliere crescenti adesioni e consensi a livello nazionale ed internazionale.
In fase di acquisto ti è capitato di chiederti perché dovresti scegliere un vino vegano?
Ecco qui, tre aspetti che dovresti tenere in considerazione: dalla vigna, alla cantina , alla tavola.

1.  In vigna si rispetta il territorio così da preservare la biodiversità del suolo.

Un vino vegano che rispetta l’ambiente e gli animali ha un valore aggiunto. Tutto è green e senza prodotti animali dalla fase di concimazione sino alla realizzazione del packaging finale. Le vigne vengono lavorate nel pieno rispetto del suolo: per ottenere uve sane e di qualità è importantissimo preservare il suolo in modo da promuovere la proliferazione dei microrganismi che rendono il terreno fertile e la pianta sana e forte, preservandola dalle malattie. Non sono utilizzati fitosanitari inquinanti così da non contaminare l’ambiente e “intaccare” la struttura fisica della vite stessa. I vigneti biologici sono costantemente controllati da agronomi specializzati e si garantisce lo sviluppo della pianta secondo il proprio ciclo naturale.

2. In cantina si rispettano i principi vegan in tutta la fase di produzione del prodotto.

Gli agenti chiarificanti impiegati in vinificazione possono contenere delle sostanze derivanti da caseina o albumina, rispettivamente derivati del latte e delle uova. Queste componenti per i vini vegani sono sostituite da lieviti di origine vegetale. Inoltre, il vino viene refrigerato al fine di attivare il processo di stabilizzazione, ovvero la naturale sedimentazione gravitazionale delle piccole particelle che rendono torbido il vino. Una totale assenza di sostanze di origine animale in tutti i vasi vinari e nei materiali utilizzati per la realizzazione del prodotto finale permette l’ottenimento della certificazione Vegana.

3. Un buon rapporto qualità-prezzo per un vino sano.

Nonostante le cure e le attenzioni siano molto più alte in un vino vegan rispetto a quelle di un vino convenzionale i prezzi si mantengono contenuti. Un vino accessibile ed allo stesso tempo buono perché ricco di profumi naturali dati da uve vigorose e naturali è un prodotto più sano, digeribile e soprattutto… non provoca mal di testa!

Insomma, acquistare un vino vegano è una scelta non solo di chi segue la dieta vegana ma anche di chi ama rispettare il territorio e gli animali.

Ti potrebbe interessare anche:

27 Aprile 2020

Curiosità / Ricette

Erbette di campagna commestibili: Tarassaco, Ortica e Margherita Pratolina

2 Ottobre 2019

Curiosità / Mondo Bio / Sostenibilità

Un Prosecco sostenibile grazie allo zucchero equo-solidale di Altromercato.

16 Luglio 2018

Consigli e Info / Curiosità / Tutti

Il vino ti fa bella! Benefici anche per la pelle

Il nostro sito Web usa i cookie per migliorare l'esperienza online, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.

OK, PROSEGUI PIÙ INFO